Biogas

Impianti Biogas

Impianti Biogas

Famec è in grado di fornire piccoli e grandi impianti per la produzione di biogas da biomasse.

L’impianto ha lo scopo di produrre, tramite la fermentazione di biomasse, biogas che viene utilizzato per produrre energia elettrica e termica.
La digestione anaerobica è un processo biologico complesso grazie al quale una speciale flora microbica trasforma in assenza d’ossigeno la sostanza organica in biogas, costituito principalmente da metano e anidride carbonica.

I processi anaerobici controllati possono essere suddivisi secondo i seguenti criteri:

regime termico:
  • psicrofilia (20º C) (poco utilizzata industrialmente)
  • mesofilia (35 – 42° C)
  • termofilia (50° C e oltre);
contenuto di solidi nel reattore:
fasi biologiche:



La percentuale di metano nel biogas varia da un minimo del 50% a un massimo del 75% circa, a seconda del tipo di sostanza organica utilizzata e delle condizioni di processo.
In genere le materie prime utilizzabili per la produzione di biogas sono i reflui e residui zootecnici e la biomassa vegetale a basso contenuto di lignina.

Il biogas prodotto durante il processo di fermentazione è una miscela di vari gas. La concentrazione di questi gas varia in relazione al tipo di fermentazione, al materiale fermentato e alla qualità del processo di fermentazione.
I valori minimi e massimi di concentrazione dei diversi componenti nel biogas grezzo sono elencati nella seguente tabella.

Composizione Biogas:

Materiale

Quantità

Metano

50-75 %

Anidride carbonica

25-50 %

Vapore

3,1 %

Azoto

1 %

Ossigeno

0,3 %

Idrogeno

< 1 %

Ammoniaca

0,00006 %

Acido solfidrico

0,05 %



Prima di essere trasformato in energia elettrica e termica nel cogeneratore il biogas deve essere desolforizzato, raffreddato ed essiccato.

Materiali trattabili:

  • Deiezioni animali (suini, bovini, avicunicoli, avicoli)
  • Colture energetiche (mais, loietto ecc...)
  • Residui colturali (paglia, colletti barbabietole, ecc...)
  • Scarti organici agroindustria (siero, scarti vegetali, lieviti, fanghi e reflui di distillerie, birrerie e cantine, ecc...)
  • Scarti organici di macellazione (grassi, contenuto stomacale e intestinale, sangue, fanghi di flottazione)
  • Fanghi di depurazione
  • Frazione umida rifiuti solidi urbani

Il Digestato

Il digestato è il sottoprodotto della digestione anaerobica e, in relazione alla qualità del materiale sottoposto a digestione, può rappresentare un fertilizzante eccellente e ricco di nutrienti.

Vantaggi economici

Ricavi dalla vendita dell’energia: fino a 1 MW tariffa onnicomprensiva di 0,28 €/kWh immesso in rete per gli impianti connessi alla rete elettrica
Utilizzo di sottoprodotti e scarti delle attività zootecniche e agricole per generare un reddito aggiuntivo
Riduzione delle problematiche di stoccaggio e smaltimento dei residui stessi
Possibilità di utilizzare nel processo colture scarsamente remunerative ma già programmate (es. mais no-food) con vantaggi economici
Possibilità di sostituire colture poco remunerative con colture energetiche
Possibilità di utilizzare e commercializzare lo scarto finale del processo (digestato) come ammendante per i fertilizzanti.

 Contrada Cozzo delle Forche snc 96011 Augusta (SR)

 +39 0931 511804

 info@famecgroup.it

 direzione@famecgroup.it

Chi Siamo

Famec, azienda leader negli impianti di produzione energetica all'avanguardia del settore delle energie rinnovabili.

Indirizzi

 Contrada Cozzo delle Forche snc 96011 Augusta (SR)

 +39 0931 511804

 info@famecgroup.it

 direzione@famecgroup.it

©2017 FA.MEC s.r.l. - P.IVA 01668490897 - All Rights Reserved. Designed By Italian Solution

Search